Jian Mu Tower
Design ,

Il design di edifici alti incontra l’agricoltura urbana

4
(1)

Lo studio internazionale di design e innovazione CRA-Carlo Ratti Associati ha rilasciato il progetto per una torre per uffici in Cina che incontra l’agricoltura urbana, la cui facciata presenta una fattoria idroponica verticale che si estende per l’intera altezza dell’edificio.

La Jian Mu Tower, situata nella città di Shenzhen, nel sud della Cina, è stata concepita per un concorso internazionale organizzato dalla principale catena di supermercati cinese Wumart. Introduce un nuovo tipo di grattacielo in cui il naturale e l’artificiale si sovrappongono strettamente.

Il design dell’edificio consente agli inquilini dell’edificio di coltivare, acquistare e consumare frutta e verdura fresca direttamente all’interno della torre, in un concetto di agricoltura urbana.

La Jian Mu Tower è stata concepita per occupare l’ultimo lotto disponibile nel Central Business District di Shenzhen, che completerebbe lo skyline dell’asse centrale dell’area. La torre alta 218 metri dedica 10.000 metri quadrati di spazio sulla sua facciata alla coltivazione dei raccolti.

La fattoria idroponica verticale produrrà circa 270.000 chilogrammi di cibo all’anno, sufficienti a coprire il fabbisogno di circa 40.000 persone. La Jian Mu Tower stabilisce una catena di approvvigionamento alimentare autosufficiente, che comprende la coltivazione, il raccolto, la vendita e il consumo dei raccolti, il tutto all’interno dello stesso edificio.

Inoltre, la torre ospiterà uffici, un supermercato e una food court.

“L’agricoltura urbana su piccola scala sta accadendo nelle città di tutto il mondo, da Parigi a New York a Singapore. La Jian Mu Tower, tuttavia, lo porta al livello successivo. Tale approccio ha il potenziale per svolgere un ruolo importante nella progettazione delle città future, poiché affronta una delle sfide architettoniche più urgenti di oggi: come integrare il mondo naturale nella progettazione degli edifici ”, afferma Carlo Ratti, socio fondatore del CRA e professore al Massachusetts Institute of Technology.

“Oltre a produrre cibo, la fattoria della Jian Mu Tower aiuta con la protezione solare, un problema chiave negli edifici alti”.

Il nome della torre deriva dal mitico simbolo dell’ “albero jian mu” che, nell’antico folklore cinese, collega cielo e terra. Secondo la credenza tradizionale, il cielo è rotondo mentre la terra è quadrata.

Il grattacielo riprende questo principio con la sua base rettangolare che si trasforma gradualmente in una forma tubolare man mano che si alza. La torre offre 90.000 metri quadrati di spazio su 51 livelli.

Lavorando con ZERO, un’azienda italiana specializzata in approcci innovativi all’agricoltura, la fattoria della torre è ottimizzata per produrre di tutto, dalle insalate ai frutti alle erbe aromatiche, pur rimanendo efficiente e sostenibile.

Un “agronomo virtuale” supportato dall’intelligenza artificiale è incaricato delle operazioni quotidiane dell’azienda agricola, della gestione dell’irrigazione, delle condizioni nutrizionali e di altre questioni.

CREDITS CRA-Carlo Ratti Associati

Oltre alla fattoria verticale, gli elementi naturali e artificiali dell’edificio lavorano l’uno accanto all’altro in molti altri modi. All’esterno della torre, una serie di terrazze paesaggistiche ospitano un’ampia varietà di flora tra cui ninfee, felci e litchi.

Queste terrazze promuovono la biodiversità e sfruttano le abbondanti precipitazioni di Shenzhen nel loro sistema di irrigazione sostenibile. Inoltre, gli impiegati all’interno della Jian Mu Tower sono in grado di utilizzare i giardini interni per il relax e l’interazione sociale.

I giardini stessi sono a doppia altezza e perfettamente integrati negli spazi interni, consentendo agli inquilini di sentirsi immersi in un ambiente naturale. Il risalto del verde sulla superficie dell’edificio riduce efficacemente l’irraggiamento solare nelle aree interne e la necessità di aria condizionata. Inoltre, i lavoratori possono utilizzare un’app mobile per personalizzare le condizioni microclimatiche dei loro uffici.

CREDITS CRA-Carlo Ratti Associati

Jian Mu Tower è l’ultimo esempio degli sforzi del CRA per incorporare i sistemi naturali e agricoli nelle strutture urbane. Tra i progetti che condividono una sensibilità simile, VITAE, un complesso edilizio a Milano attualmente in costruzione per Covivio, ancorato a un vigneto di 200 metri accessibile al pubblico.

A Singapore, lo studio sta collaborando con BIG-Bjarke Ingels Group per costruire la CapitaSpring Tower per CapitaLand. L’edificio alto 280 metri, la cui apertura è prevista per la fine del 2021, presenta una foresta coperta che si estende su più livelli.

Infine, la proposta del grattacielo di Shenzhen per un supermercato intelligente è stata preceduta dal Future Food District all’Expo mondiale di Milano 2015, progettato da CRA per Coop Italia, la catena di supermercati leader in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Voto medio 4 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!